La stimolazione cognitiva: una palestra per il cervello

La neuropsicologia si inserisce all’interno dell’ampio panorama delle Neuroscienze. Il suo obiettivo è studiare i processi cognitivi e comportamentali correlandoli con i meccanismi anatomo-funzionali che determinano il funzionamento.

La Riabilitazione Neuropsicologica si basa su uno straordinario fenomeno del nostro cervello: la plasticità sinaptica. È stato scientificamente accertato che il cervello, se opportunamente stimolato, aumenta le proprie capacità funzionali mediante la generazione di nuovi neuroni e l’aumento delle connessioni tra di essi.

Il Servizio di Neuropsicologia e Riabilitazione cognitiva presso la Farmacia del Grappa di Romano d’Ezzelino nasce con l’intento di fornire un’attenzione e una risposta efficace alla persona che presenta modificazioni cognitive ed emotivo/comportamentali a seguito di lesioni o disfunzioni cerebrali di diversa origine che abbiano determinato una riduzione della funzionalità e dell’adattamento all’ambiente.

A chi è rivolto?

  • Persone con esiti di cerebrolesioni acquisite (trauma cranio encefalico, ictus ischemico, ictus emorragico…)
  • Persone affette da patologie neurologiche degenerative (demenza, morbo di Parkinson, Sclerosi Multipla…)
  • Adulti e anziani che vogliono mantenere la mente attiva, esercitare le funzioni cognitive e rallentare il normale processo di invecchiamento fisiologico
  • Bambini e adolescenti con disturbi dell’apprendimento

Attività

  • Valutazioni neuropsicologiche attraverso colloqui clinici e somministrazione di test standardizzati per valutare le diverse funzioni neuropsicologiche (ragionamento, problem-solving, attenzione, memoria, linguaggio, capacità visuo-spaziale…)
  • Potenziamento o Riabilitazione cognitiva
  • Intervento psico-educazionale e di supporto per i familiari di soggetti affetti da patologie neurologiche
  • Interventi psicologici su programmazione singola per disturbi associati (ansia, depressione)

Obiettivi

Lo scopo primario è la valutazione delle funzioni cognitive con la progettazione di un intervento riabilitativo individualizzato finalizzato a migliorare i deficit acquisiti, potenziando le abilità residue e volto ad acquisire nuove strategie compensative.

Come è strutturato?

La valutazione neuropsicologica richiede circa 2 incontri. Gli interventi di riabilitazione cognitiva sono invece strutturati in 10 sedute, al termine delle quali viene effettuata una rivalutazione attinente agli obiettivi del trattamento. Sulla base di specifiche esigenze, legate a specifiche fasi di malattia, possono essere programmati cicli di trattamento di diversa durata o con frequenza maggiore.

 

a cura della dott.ssa Giada Milani, psicologa esperta in Neuropsicologia Clinica e operatrice mindfulness

Farmacia del Grappa Informa